2019/2020

Fiano di Avellino DOCG

L’ultimo bianco nato in casa Calafè rappresenta il completamento della linea dei bianchi autoctoni, tutto nello stile della maison.

10.98

UVAGGIO

100% Fiano di Avellino

VIGNETI

Areale Fiano DOCG

FERMENTAZIONE

Serbatoi di acciaio

AFFINAMENTO

6 mesi in acciaio di cui 4 sulle fecce fini

Greco di Tufo DOCG

Processo di vinificazione

Il Fiano di Avellino DOCG è l’antico vitigno campano che i latini indicavano con il nome (Vitis Apiana)  per via della dolcezza delle sue uve cha attiravano le api. La sua matrice ampelografica lo conduce a varietà elleniche del periodo della Magna Grecia.

Il vino da esso prodotto era apprezzatissimo da consoli e imperatori romani ed acnora oggi gode fama di essere uno dei migliori bianchi d’Italia, grazie alla sua struttura e straordinaria finezza.

Alcune note

Degustazione

Di colore giallo paglierino carico, il Fiano di Avellino si presenta al naso intenso ed elegante. In bocca facilmente apprezzabile grazie al sapore equilibrato con note di frutta secca.

Ottimo sia con piatti a base di pesce e crostacei sia con le carni bianche e la tipica mozzarella di bufala.

Il progetto Calafè

I riconoscimenti

Calafè, il progetto di Benito Petrillo, ha da subito avuto riconoscimenti nel mondo enologico italiano grazie ai pluripremiati Greco di Tufo e Aglianico.

Il Greco di Tufo Calafè è un simbolo di acidità e potenza oramai leggendari, mentre il Taurasi, che dell’Aglianico è il prodotto principe, unisce struttura e longevità come pochi (ottenendo sempre risultati al vertice in degustazioni alla cieca).

benito petrillo